Il nostro vivaio dispone di superfici all’aperto e al coperto per garantirvi la massima scelta tra tutti i tipi di piante ed è fornito di tutto ciò che occorre agli amanti del verde.

Rappresenta un valido punto di riferimento per i clienti che desiderano un servizio completo, vista anche la realizzazione e manutenzione di parchi e giardini, offrendo loro una ricchissima scelta di piante selezionate e coltivate con la passione e la perizia di un professionista dall’esperienza trentennale.

Si possono trovare

ARBUSTI:

sono piante legnose che non hanno un tronco principale, ma presentano una ramificazione a partire dalla base.

La loro tendenza naturale è quella di emettere numerosi polloni e costituire dei cespi più o meno compatti, come ad esempio le eriche, il mirto, l’agrifoglio e l’alloro.

Gli arbusti vivono in tutti gli ambienti e sono le sole piante legnose che riescono a sopravvivere anche alle maggiori latitudini e nelle zone alpine come ad esempio il rododendro, il pino mugo, l’ontano verde.

Il territorio italiano è ricco di arbusti sempreverdi e oggi vi si possono trovare anche arbusti di forme e colori variegati grazie all’introduzione di specie esotiche.

Fanno parte degli arbusti anche i suffrutici, piante perenni che sono lignificate solo alla base e che annualmente rinnovano la parte superiore dove sviluppano le infiorescenze. Spesso sono piante aromatiche, ricche di oli essenziali che sprigionano gradevoli odori e profumi, come la salvia, la lavanda, gli elicrisi.

CONIFERE:

sono piante generalmente con il fusto principale colonnare a ramificazione monopodiale, con foglie squamiformi, o più comunemente aghiformi, persistenti, fatta eccezione per il larice e qualche altra specie, che danno loro la caratteristica di sempreverdi.

Tra le conifere sono di grande interesse ornamentale i pini, come il pino nero, il pino silvestre, il pino d’ aleppo.

Sono di grande effetto paesaggistico anche gli abeti, le picee i larici, mentre molte specie esotiche hanno un portamento maestoso, come il cedro del libano, il cedro dell’Atlante, le sequoie, le cameciparis.

Vi sono altri generi di conifere di facile attecchimento e rapida crescita, come le tuie, i cipressi nordamericani, così come i ginepri nani di provenienza esotica con un’ampia gamma di colori e tonalità.

LATIFOGLIE:

rappresentano gli alberi più frequenti e caratteristici delle zone tropicali, subtropicali e mediterranee.

In base alla persistenza o meno delle foglie si possono distinguere in sempreverdi (quando le foglie degli anni precedenti cadono dopo la formazione di quelle d’annata) e caducifoglie (quando il rinnovamento avviene di anno in anno con la spogliazione completa della chioma.

Nelle nostre zone prevalgono pioppi, olmi, faggi, bagolari, corbezzoli, aceri, etc., ma sono ormai numerose anche specie di provenienza esotica come gli eucalipti provenienti dall’Australia, le sofore del Giappone, i ficus tropicali.

Le latifoglie offrono la più grande varietà biologica che abbia mai avuto il mondo vegetale, e anche per questo hanno non solo una rilevanza economica ma anche ecologica fondamentale (basti pensare alle foreste tropicali) per il futuro della vita sulla Terra.

SIEPI E BORDURE:

sono piante di vario tipo che possono sopportare anche drastiche potature e garantire ramificazioni folte e regolari dalla base alla cima.

Sono un elemento importante per la delimitazione di spazi di parchi e di giardini, siano esse basse o alte, verdi o fiorite.

ROSAI:

è luogo comune attribuire alla rosa il titolo di regina dei fiori con forme più svariate, infinite tonalità di colori, un gran numero di petali e infiorescenze più o meno profumate.

Possono essere a cespuglio rifiorenti a grandi fiori, rifiorenti Polyantha con fiori a mazzi, miniatura o lillipuziani, ad alberetto, ad alberetto a rami penduli, rampicanti, botanici.

Sono disponibili anche varietà di:

PIANTE PERENNI,

FIORITURE STAGIONALI,

ERBE AROMATICHE,

ALBERI DA FRUTTO,

AGRUMI.